Socrem Vicenza

Socrem Vicenza

Una scelta di libertà
e di progresso

Dispersione ceneri in natura







Il Consiglio Regionale del Veneto, con la Legge n. 18 del 4 marzo 2010 (BUR n.21 del 9.3.2010), ha approvato la dispersione delle ceneri in natura nel Veneto, come previsto dalla legge 30 marzo 2001, n. 130 recante disposizioni in materia di cremazione e dispersione ceneri. Nell’autunno dello scorso anno anche il Comune di Vicenza ha dato attuazione a quanto previsto nelle suddette leggi.

Dispersione in area cimiteriale

A Vicenza, la dispersione in area cimiteriale è attuabile solo nel cinerario comune sito sotto la piramide nel cimitero giardino. E’ consigliabile esprimere in vita questa scelta.

Dispersione in natura

Per dispersione in natura si intende la dispersione delle ceneri sui prati, nei fiumi, nei laghi, in montagna, al di fuori del perimetro del cimitero. E’ consentita secondo quanto previsto dalla legge n. 130/2001, ripreso poi dalla legge regionale n. 18. E’ possibile disperdere le ceneri in montagna ma a distanza di almeno 200 metri da centri abitati ed insediamenti abitativi, nei laghi ad oltre 100 metri dalla riva, nei fiumi, nei mari in aree naturali ma ad almeno 200 metri da centri ed insediamenti abitativi. Per quanto riguarda i laghi, i fiumi, il mare e tutti gli altri corsi d’acqua inoltre la dispersione è consentita nei tratti liberi da manufatti e da natanti. Anche la dispersione in aree private è consentita, ovviamente previo consenso del proprietario. La legge vieta però tassativamente che il proprietario percepisca compenso per aver concesso la propria approvazione. Resta invece vietata nei centri abitati come definiti dall’articolo 3, comma 1, numero 8 del Nuovo Codice della Strada. In tutti i casi di dispersione delle ceneri in area esterna al cimitero, il coniuge o l’avente titolo ha l’obbligo di comunicare al comune di destinazione, con almeno 10 giorni di preavviso, le modalità con le quali intende effettuarla.
A Vicenza la dispersione in natura è possibile dall’autunno 2018. È obbligatorio lasciare scritto in vita tale scelta e depositarla presso la Società di Cremazione, se si è soci, o presso un notaio. La dispersione è possibile solo nei fiumi della città (Bacchiglione, Retrone, Astichello). Per chi non volesse la dispersione “al vento”, è possibile immergere l’urna delle ceneri (biodegradabile) direttamente nel fiume prescelto. L’affondamento dell’urna avviene in 2/3 minuti e la dissolvenza della stessa in 24 ore. Al momento non ci sono importi da pagare per tale pratica.

Dispersione in provincia

Anche in provincia di Vicenza e possibile effettuare la dispersione delle ceneri.
Ecco l’elenco:

1. Bassano del Grappa - nel Brenta (dal confine del Comune di Campolongo fino alla centrale elettrica Ca' Barzizza e dal Ponte della Fratellanza fino al confine con il comune di Nove)
2. Caltrano - tutto il territorio
3. Lusiana - Campo Rossignolo (solo residenti)
4. Posina
5. Recoaro Terme - Campogrosso
6. Santorso - Monte Summano (cima) o Parco Villa Miari
7. Schio - Monte Novegno
8. Vicenza - nei fiumi della città